Fiaba per un deserto / Il leone Ciccio Ne

14.00

“Le fiabe sono l’unico spazio tempo dove fuggire”
Questo libro, il primo del progetto “Fiabe per un Noi”, e gli altri che seguiranno devono la loro presenza ad un Haiku ritrovato.

Il “lockdown­­” è stato una “prigione” per tanti, ma ha liberato nel riordino accurato di alcuni cassetti parole, draghi, leoni, bambine, fate, elfi , guerrieri, mongolfiere, balene, terremoti e un sasso con questa scritta che ha trasformato un mucchio di fogli in tappeto volante con il quale uscire di casa, contattare gli amici, condividere un’idea e creare nel libero spazio tempo della fantasia un “Noi” di quelli che fanno stare bene anche a distanza.

Ciccio ne il re della foresta e Gran Dragone hanno in comune i colori caldi dell’Africa coi quali Roberto Taverna e Osias André li hanno immaginati e qualche problemino di relazioni. Che poi sono sentimenti ed emozioni che abbiamo provato tutti di persona o per mezzo di altre persone.

L’ingordigia e la prepotenza di un re leone, la timidezza che si sfoga in rabbia di un drago solitario sono cose comunissime che nella realtà possono fare anche molto male, ma visto che i personaggi delle favole alla fine vivono quasi tutti felici e contenti, in queste due fiabe intervengono la Saggezza, l’Amicizia e l’Amore e tutto si sistema.

ean 9788899865818

Categoria: Tag: Product ID: 2641

Antonella Iaschi

Antonella Iaschi è nata a Parma il 24 ottobre 1956. Per scelta vive a Roccella Jonica. Ha scritto diversi libri di poesia, racconti e testi per il teatro. Ha iniziato a scrivere a 13 anni, dopo aver letto un’intervista rilasciata da Lawrence Ferlinghetti a una rivista italiana, e continua a scrivere perché crede che “raccontare la strada” sia l’unico modo per esistere e resistere